L’arredamento riparte, grazie ai bonus

Prorogati anche per i lavori iniziati nel 2017, trainano il settore

È il momento di affidarsi a Biolegno Umbria: i migliori arredamenti su misura a Perugia

Dopo una serie di incomprensioni è da poco uscita la conferma: il Bonus mobili 2017 è utilizzabile anche da chi ha cominciato i lavori di ristrutturazione della sua abitazione proprio quest’anno. A confermarlo è l’Agenzia delle Entrate, dopo che erano stati sollevati dei dubbi su tale possibilità; infatti l’incentivo parlava solo di lavori iniziati nel 2016. La proroga è dunque arrivata e così il provvedimento diventa fruibile da un numero ancora maggiore di cittadini.

IN COSA CONSISTE – Il bonus mobili consiste nella detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+; la spesa deve rientrare in un progetto di ristrutturazione. Ciò significa che l’agevolazione scatta nel momento in cui abitazioni, o parti comuni di un edificio siano sottoposte a ristrutturazione; può comunque essere fruita anche se si comprano mobili o elettrodomestici per arredare spazi diversi da quelli che si è deciso di ristrutturare. Gli interventi sull’immobile che sono ammessi come utili al conseguimento della detrazione sono: manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti. La spesa massima prevista dal bonus per l’acquisto è di 10mila euro che diventano 16mila per le giovani coppie; le somme calcolate verranno rimborsate in 10 rate annue di pari importo. È necessario effettuare il pagamento per l’acquisto con bonifico o carta di credito; bisogna poi indicare le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o Unico).

ARREDARE SALVA – Una ventata di aria fresca che ha portato un comparto in piena crisi negli anni passati, a risollevarsi costantemente, fino ad oggi. Se gli anni tra il 2007 e il 2014 hanno fatto registrare un calo di circa il 40% nel settore, nel 2015 la svolta, che si è consolidata lo scorso anno. I dati mostrano una crescita del 3,1% con un fatturato di 9,8 miliardi di euro.

Proseguendo con le cifre che si basano sui dati delle dichiarazioni dei redditi 2016, secondo il Sole 24 Ore, in 2 anni e mezzo dalla sua entrata in vigore, il bonus è stato fruito da 573mila contribuenti che hanno acquistato mobili ed elettrodomestici per un valore di 3,14 miliardi di euro, pari ad una spesa media di 5.472 euro. Questi numeri hanno permesso di risollevare molte aziende in difficoltà e ovviamente di evitare il licenziamento a migliaia di lavoratori.

Nell’anno corrente il tutto si è assestato e sembra che si stia parlando di un ulteriore ampliamento del bonus, con incentivi allargati per fascia di età e una copertura delle spese maggiore, o comunque innovata. Resta il fatto che il 2017 può permettere a chiunque ne abbia la necessità di acquistare mobili ed arredamenti con costi minori rispetto al passato, poiché c’è la possibilità di ammortizzarli. La scelta diventa esclusiva se si opta per oggetti costruiti ad hoc per ogni gusto e spazio. Ecco perché scegliere Biolegno Umbria, con i suoi arredamenti su misura, in zona Perugia, può rappresentare il salto di qualità che cercavate per la vostra abitazione; così da renderla a tutti gli effetti un gioiello di design ed estetica.